Mafia romena, due condanne in Cassazione

Sono state confermate a Roma dalla Corte di Cassazione le prime due condanne per associazione a delinquere di stampo mafioso per la cosiddetta mafia romena nell'inchiesta Brigada. Agli imputati sono stati inflitti 19 anni di reclusione. Il dispositivo, emesso nei giorni scorsi, è stato presentato oggi a Torino dal pg Carlo Maria Pellicano all'apertura del processo d'appello bis a carico di un'altra dozzina di imputati. La banda, secondo le indagini, si dedicava allo sfruttamento della prostituzione allo spaccio di droga e alla gestione di alcuni locali notturni con modalità analoghe a quelle della criminalità organizzata vera e propria. Nel processo principale che si era celebrato con il rito abbreviato la Corte d'Appello aveva fatto cadere l'accusa di 416 bis con una sentenza che però era stata annullata dalla Cassazione. I due imputati condannati nei giorni scorsi avevano scelto invece il giudizio ordinario.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Torino Oggi.it
  2. Torino Oggi.it
  3. Torino Repubblica
  4. Juve Live
  5. NuovaPeriferia

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Villar Perosa

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...